Architecture, Art and Culture

LA BIBLIOTECA DEGLI ALBERI

Con la sua collezione di alberi e il sistema di percorsi ciclopedonali, il terzo parco pubblico più grande nel centro di Milano.
La Biblioteca degli Alberi è il polmone verde di Porta Nuova, un nuovo spazio pubblico, elemento centrale in tutto lo sviluppo dell’area e suddiviso in tre zone principali: la più ampia, fra Melchiorre Gioia, Via Pirelli e Via de Castillia; la seconda sull’area di copertura del parcheggio sotterraneo di Piazza Luigi Einaudi; la terza lungo la fascia rettilinea che costeggia Viale della Liberazione fino a Piazza San Gioachimo e il suo sagrato.
 
Il tema dei percorsi e delle connessioni è alla base del progetto ed è l’elemento di collegamento tra le aree circostanti, gli edifici e le diverse comunità dei quartieri limitrofi. Il progetto, dello studio olandese Inside Outside|Petra Blaisse di Amsterdam, reinterpreta in chiave moderna l’idea del “giardino romantico”, con la sua importante collezione di alberi, la vegetazione ricca e variegata e un’ampia gamma di spazi utilizzabili con funzioni diverse: i Percorsi Lineari, che si snodano per tutto il parco mettendo in relazione le diverse aree interne ed esterne, i Campi Irregolari  - giardini ornamentali e architettonici, caratterizzati da prati o piccole piazze dagli svariati usi - e le Foreste Circolari, che raccolgono gruppi di alberi a formare spazi “interni” in cui si può sostare oppure organizzare eventi. Il parco ospita circa 500 alberi di 22 specie arboree differenti, 35.000 mq di prato e quasi 135.000 piante tra siepi, arbusti, rampicanti, piante acquatiche e piante ornamentali dei giardini progettati da Petra Blaisse e da Piet Oudolf.
 
Il parco Biblioteca degli Alberi, anello di congiunzione fra gli spazi pubblici, le infrastrutture, le architetture verticali e orizzontali dei quartieri circostanti, collega Piazza Gae Aulenti al quartiere Isola, alla sopraelevata su Via Melchiorre Gioia, alla promenade verde di Varesine e al giardino di via de Castillia, creando così l’area pedonale più ampia della città con 170.000 mq e 5 km di piste ciclabili a servizio dei cittadini.

Con i suoi 10 ettari c.a. di estensione, la Biblioteca degli Alberi è il terzo parco pubblico più grande del centro di Milano. Il progetto definitivo del parco - per il quale l’Amministrazione comunale ha indetto del 2004 un “Concorso internazionale di progettazione” vinto dallo studio Inside Outside|Petra Blaisse, con la collaborazione dello Studio Giorgetta di Milano - è stato approvato a dicembre 2014. A giugno 2015, COIMA SGR è subentrata al Comune nell’attuazione dei lavori del parco pubblico come intervento da realizzare a scomputo oneri del grande progetto urbanistico.

Il primo lotto del parco di circa 7.500 mq (giardino pubblico di via G. de Castillia 26/28) è stato inaugurato l'1 aprile 2017. I lavori di cantiere del secondo lotto di circa 77.000 mq sono iniziati ad aprile 2017. Il parco  Biblioteca degli Alberi è stato inaugurato ed aperto alla cittadinanza il 27 ottobre 2018.
  • /rest/upload/141150BibliotecaAlberi1_800x400.jpg
  • /rest/upload/110039BibliotecaAlberi3_800x400.jpg
  • /rest/upload/168589BibliotecaAlberi4_800x400.jpg
  • /rest/upload/192155BibliotecaAlberi5__800x400.jpg
Curiosità

Il cantiere del parco è stato aperto ai cittadini con open days e visite guidate per tutti grazie al progetto MiColtivo nel Parco, promosso dalla Fondazione Riccardo Catella nel 2017 con l'obiettivo di coinvolgere i cittadini nella costruzione del futuro parco. Scopri di più su MiColtivo nel Parco.

Nel 2015 il main project della PNSC è stato MiColtivo The Green Circle, un percorso dedicato all’agricoltura urbana promosso in collaborazione con Fondazione Nicola Trussardi e Confagricoltura. Cuore del progetto è stato Wheatfield di Agnes Denes, opera d’arte ambientale dell’artista americana, un campo di grano di 5 ettari nell’area di cantiere del parco, che ha coinvolto oltre 7.000  cittadini nella semina e nella raccolta.
La Porta Nuova Smart Community èPorta Nuova Smart Community is
Promosso da:Promoted by:
Con il patrocinio di:Patronage:
Grazie ai Corporate Members della Porta Nuova Smart Community:Thanks to Porta Nuova Smart Community’s Corporate Members: