L’eredità artistica e culturale della Stecca degli Artigiani rivive in un nuovo spazio di socializzazione e incontro.
La rete di associazioni ADA Stecca nasce da un’esperienza di autorganizzazione pluriennale di spazi in abbandono da parte di una decina di associazioni, artigiani, artisti fermamente motivati alla salvaguardia e valorizzazione di spazi pubblici dedicati all’associazionismo locale e cittadino ai margini tra lo storico quartiere Isola e una delle più centrali aree di trasformazione urbana, il Garibaldi- Repubblica.

L’importanza dell’esperienza di autorganizzazione nella gestione di spazi socio-culturali di aggregazione da parte delle associazioni, come pure la possibilità di favorire un forte mix di attività, tempi e popolazioni, ci spinge a rinnovare l’impegno progettuale verso un nuovo centro di comunità.
 
Le attività sono organizzate secondo quattro aree tematiche:
 
Quartiere Isola e spazi aperti
Artigianato e aggregazione giovanile
Cultura della sostenibilità ambientale
Multiculture e integrazione sociale
 
Al piano terra attività dI riparazione bici, autoproduzione arredi, atelier pittura, corsi, incontri e laboratori di cucina biologica e critica negli spazi dedicati a laboratori; al primo  piano degli spazi dedicati ad ufficio, corsi e incontri pubblici di architettura sostenibile, archivio trasformazioni di quartiere, italiano per migranti, incontro e gioco per bambini.

 
L’edificio


Boeri Studio (Stefano Boeri, Gianandrea Barreca, Giovanni La Varra) ha curato la progettazione dell’edificio che ospita ADA Stecca con grande attenzione, consapevole dell’importanza sociale e anche affettiva della struttura e, soprattutto, del suo contenuto possibile.

L’edificio è un semplice parallelepipedo allungato, alto due piani, quasi completamente rivestito di lamiera di alluminio stirata. Il colore dominante dell’esterno—grigio chiaro—, il suo aspetto metallico e le proporzioni minute lo inseriscono nella tradizione dei modesti edifici industriali e artigianali della Milano della seconda metà del Novecento, consentendogli di essere appropriato, per contrappunto, rispetto al suo contesto.
 
Il nuovo edificio ha preso il posto della Stecca degli artigiani: l’ex fabbricato industriale è stato demolito, tra le proteste, nel 2007, nell’ambito del piano di riqualificazione Garibaldi-Repubblica, Varesine e Isola. Alla fine degli anni Ottanta, la Stecca fu occupata da artisti, artigiani e associazioni, e trasformata in centro sociale. L’edificio, che le associazioni hanno avuto in comodato d’uso gratuito, è stato riaperto nel 2012.

  • /rest/upload/155986Incubatore2_800x400.jpg
  • /rest/upload/10409ada4.jpg
  • /rest/upload/112795ada1.jpg
  • /rest/upload/230914ada3.jpg
  • /rest/upload/285318ada2.jpg
La Porta Nuova Smart Community èPorta Nuova Smart Community is
Promosso da:Promoted by:
Con il patrocinio di:Patronage:
Grazie ai Corporate Members della Porta Nuova Smart Community:Thanks to Porta Nuova Smart Community’s Corporate Members: